“Portraits”, in mostra i ritratti di Anastasia Kurakina

Lunedì 18 marzo 2019, dalle ore 18.30, la Galleria Mizar di Roma inaugura “Portraits”, la mostra personale dell’artista russa Anastasia Kurakina. L’esposizione, ad ingresso libero, resterà aperta al pubblico fino al 30 di marzo.

Anastasia Kurakina alla Personale del Curva Pura Gallery, Roma, 2015. (ph Franco Bacci). A destra “Camilla“, oil on canvas (2013).

La mostra prevede l’allestimento di una trentina di opere: dieci oli su tela e quindici tecniche miste su carta (acquarelli e tempere) che testimoniano la produzione artistica più recente e gli attuali raffinati sviluppi del lavoro di Anastasia Kurakina. Verranno inoltre esposti anche cinque ritratti realizzati negli anni precedenti, proprio a dimostrare la continuità della sua ispirazione, pur nell’evoluzione dei suoi mezzi espressivi. Si sottolinerà soprattutto il perché qualsiasi cosa ella dipinga, che siano figure, dei nudi, dei volti reali o frutto della sua fantasia, tutto è sempre comunque  considerato “un ritratto”.

Spiàzzano quei corpi, quei volti, quei ritratti proprio perché vòlti a cercare, a indagare i lineamenti interni, le fattezze nascoste, i caratteri distintivi segreti, come a costruire una sorta di straordinario e impossibile trattato di fisiognomica dell’anima. (Giuseppe Marino)

Alcuni acquarelli di Anastasia Kurakina. Da sinistra “Splash” (2016), “Perplessione” (2017) e “La medusa di fuoco” (2017).

L’artista

Anastasia Kurakina è nata a Mosca nel 1987, ma vive e lavora a Roma già da diversi anni. Lo scorso anno a Parigi perfeziona i suoi studi formativi presso La Sorbona. L’artista russa dal 2008 ha esposto a Mosca, in Messico, a Los Angeles, a Londra, a Milano, a Venezia, in Svizzera, a Oxford, a Cambridge, a San Pietroburgo, a Roma, a Porto Cervo e in altre località. Inoltre è vincitrice di numerosi premi d’arte nazionali e internazionali. Le opere della Kurakina sono presenti nelle collezioni dei Musei Vaticani a Roma, nel Museo Internazionale dell’Umorismo nell’Arte di Tolentino, nel Museo Nazionale di Arte Sacra di Nonantola, nel Centro di Studi Manzoniani di Milano. Altri suoi lavori si trovano nelle collezioni Nina Iobanova-Rostovskaya a Londra e Marchesi Sacchetti a Roma, oltre a quelle private distribuite tra Italia, Gran Bretagna, Germania,  Russia, Stati Uniti e Cina.

Quando:

Dal 18 al 30 marzo 2019 (martedì a sabato, dalle 10.00 alle 19.00). Inaugurazione lunedì 18 marzo 2019, dalle 18.30

Info:

info@mizarart.com – +39 3454084549
www.mizarart.com  www.anastasiakurakina.com

Dove:

Galleria Mizar, Via di San Sebastianello 16B (Piazza di Spagna), Roma