daniela merola, marta, un soffio di vita, eventi

Daniela Merola presenta il romanzo “Marta, un soffio di vita”

E’ stato presentato a Roma “Marta, un soffio di vita”, il primo romanzo della giornalista Daniela Merola. Un incontro tutto al femminile tra gli scaffali della libreria del centro Fahrenheit 451, all’ombra della statua di Giordano Bruno.

A fare gli onori di casa, la speaker radiofonica Silvia Cangelosi per una presentazione “degna di nota”, come ha riconosciuto l’autrice napoletana, accompagnata dalle letture di Cristiana Marchetti e dalla scrittrice Enza D’Esculapio, firma della Prefazione al libro: “La scrittura di Daniela è semplice, asciutta e, al di là del compiacimento letterario, attraversa la struttura tripartita del romanzo: frattura di Marta dai genitori, autolesionismo, incontro con l’unico uomo che a Marta piacesse davvero: Eugenio Belfiore”.

“Marta, un soffio di vita” – Il romanzo

Nero su bianco. Le pagine edite da LFA Publisher, descrivono la vita di Marta, o meglio, dell’anima fragile di una donna in carriera che sceglie se stessa, dopo un matrimonio fallito alle spalle. Il ritorno al paese di origine, Monte Ventoso (nome di fantasia, ndr), è un atto d’amore verso il tentativo disperato di colmare un’adolescenza vissuta nella morsa anaffettiva dei propri genitori, quando la tavolozza emotiva si confondeva nella tempera rossa delle autolesioni. Un passato difficile, scomodo e vitale al tempo stesso, che bussa insistentemente al cassetto nel quale era stato chiuso. Ma nessuno si salva da solo. E Marta si accorgerà ben presto di non aver mai gettato la chiave di quella serratura..

Il personaggio di Marta è arrivato quasi da solo, dopo aver rincontrato una mia vecchia conoscenza che, da anni, vive nella penombra delle sue zavorre mentali”, dichiara l’autrice, “ora sono curiosa di sapere cosa ne pensano i lettori. Non è mai facile mettersi in gioco ma ho scelto di farlo e probabilmente lo rifarò di nuovo: il documento Word al quale sto già lavorando segna pagina otto”.

E sul nome del romanzo, Daniela Merola aggiunge: “Dovevo e volevo inserire il soffio di vita nel titolo, quello che Marta troverà grazie a una sorpresa finale”. D’altronde lo cantava già Leonard Cohen nella sua Anthem: “C’è una crepa in ogni cosa. Ed è da lì che entra la luce”.

Fresco di stampa, “Marta, un soffio di vita” è stato pubblicato il 4 febbraio scorso.

Risultati immagini per marta, un soffio di vit

 

Biografia dell’autrice

daniela merola, un soffio di vita, eventi

In alto: Daniela Merola, giornalista e scrittrice

Nata a Napoli, maturità classica, laurea in Lettere moderne. Daniela Merola consegue un Master di Inglese presso l’American Studies Center e il diploma di maestra d’asilo.

Sin da ragazza si interessa di comunicazione ed informazione creando con un’amica la fanzine New Power Generation, dedicata alla rockstar Prince, di cui ha curato la lavorazione sotto ogni aspetto.

Ha frequentato un corso di editoria presso il Centro Studi di Italiano Napoli vincendo uno stage come Ufficio stampa per l’associazione culturale Librincircolo. Partecipa a un corso di dizione e doppiaggio e alla creazione di alcuni jingle radiofonici.

Ufficio stampa per la prima edizione della Fiera del libro Ricomincio dai libri, per alcuni scrittori e altri professionisti dello spettacolo, e per il Teatro Anfitrione di Roma.

Giornalista pubblicista, ha lavorato per testate giornalistiche come Primapaginaonline.it, Newsly.it, Ragguagliami.org. Ha organizzato eventi culturali a Napoli e Roma e ideato i format “Occasioni d’inchiostro”, “Libridine a teatro”, “Libridinebooksharing” e “Unlibrosospeso”.

Si occupa di editoria, teatro, cinema, eventi culturali in genere.

Ha un proprio blog molto seguito www.danielamerola.jimdo.com e fa parte dell’Associazione culturale Centro Agape dove organizza presentazioni ed eventi.

Ha partecipato a vari premi letterari ricevendo una menzione d’onore per il premio Emozioni 2018 dell’Associazione Eterna Edizioni con il racconto “Il silenzio del cuore”. Finalista al premio “Parole sotto l’albero 2018” con il racconto “Favole della luce”.

Ha organizzato a Palazzo Reale di Napoli l’evento “Napoli, vulcano di positività” per la piattaforma “The bright side”.

Scrittrice e sceneggiatrice, fa parte della giuria del Premio letterario Terre di Guido Cavani e della giuria del premio letterario Fondazione Premio Napoli.