Le luci al Colosseo

Riaprono le visite guidate a Roma per il colosseo, uno dei monumenti storici più famosi del mondo;

conosciuto anche come Anfiteatro Flavio, si mostra al pubblico dal 07 Aprile al 29 Ottobre.

Un viaggio che parte dal cuore della sua struttura e che poi prosegue nei sui sotterranei.

Le prenotazioni sono aperte dal 13 Marzo ed è possibile contattare telefonicamente il personale dei call center per i turni di accesso ai gruppi.

L’ufficio prenotazioni è aperto dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00.

Chiunque potrà effettuare la prenotazione per un massimo di 6 posti per visita singoli nello stesso orario di visita.

La struttura è attrezzata di servizi igienici.

Il costo dei biglietti :

costo intero : 20 euro

costo ridotto : 18 euro

Contatti :

Per visitare il colosseo è possibile acquistare i biglietti presso il sito internet ufficiale

http://www.coopculture.it/colosseo-e-shop.cfm

La storia

Nell’antichità era luogo di giochi e di spettacolo che dava molto spesso luogo a combattimenti tra gladiatori.

Oggi  il Colosseo è un’ opera architettonica di inestimabile valore.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Posto nel centro storico di Roma, a due passi da Piazza Venezia, Circo Massimo,fori imperiali  e numerosi monumenti storici è uno dei luoghi più affascinanti e ricchi di magia di Roma e in Italia.

Secondo solo alla Grande Muraglia cinese per numero di visitatori.

Giunto sino a noi dall’epoca antica, è considerato patrimonio dell’umanità ed entrato a far parte dell’UNESCO dal 1980.

Nel corso dei secoli ha subito diverse ristrutturazioni e i giochi sono stati svolti anche presso Circo Massimo.

Commissionato come dono al popolo romano dall’imperatore Vespasiano tra il 70 e il 72 d.c.;

Il monumento che oggi arriva a noi non è altro che 1/3 di quello che fu all’epoca del suo concepimento.

Costruito tra il 75 e l’80 d.c. in principio prendeva il nome di Anfiteatro Flavio;

Solo successivamente, durante l’epoca medievale il suo nome cambia e diventa Colosseo.

Ancora oggi non abbiamo certezze per spiegare questo nome, ma si presume che sia stato adottato dalla statua del “colosso” di Nerone che sorgeva a pochi  metri di distanza.

Il colosseo veniva anche definito come una delle sette porte dell’inferno, scenario di lugubri battaglie tra gladiatori.