comunale Roma, eventi gratuiti roma

Il Roseto di Roma schiude le porte al pubblico

Immaginate migliaia di artisti nazionali e internazionali. Una tavolozza ricca di colori dalle infinite sfumature alle quali poter attingere. Una tela di 10.000 m² per la realizzazione di un quadro mozzafiato collocato alle pendici del colle Aventino. A far da cornice il Circo Massimo, le rovine del Palazzo Imperiale del colle Palatino e i colori del cielo primaverile di Roma. Soggetto dell’opera: 1200 varietà di rose botaniche, antiche e moderne.

Dal 21 aprile fino al 19 giugno riapre al pubblico il Roseto comunale, uno dei luoghi più suggestivi e romantici della Capitale. Rose a cespuglio, rampicanti, in miniatura e rose inglesi dalle varietà nazionali e non, sono distribuite nei due settori, in leggero declivio, che compongono il roseto. L’entrata è posta in via di Valle Murcia, la strada dalla quale è possibile accedere separatamente alle due sezioni seguendo così un inedito e personalissimo itinerario.

 

Roseto comunale, Roma, Aventino

 

Orario:

Apertura 2016: dal 21 aprile al 19 giugno, comprese le domeniche e i giorni festivi, dalle ore 8.30 alle ore 19.30

Dal 22 maggio è visitabile anche l’area del concorso Premio Roma.

La prenotazione alle visite guidate è obbligatoria all’indirizzo mail rosetoromacapitale@comune.roma.it o al numero telefonico 06/5746810

Eventi in programma:

19 giugno: visita per i più piccoli al Roseto Comunale – Piedi Nudi (visita guidata e didattica)

L’ingresso e le visite guidate al Roseto sono libere e gratuite.

 

Il concorso

L’area a valle è quella dedicata al concorso annuale Premio Roma, giunto alla 74esima edizione. Qui potrete ammirare le migliori varietà di rose uniche, le protagoniste della manifestazione che, come ogni anno, offre un’importante occasione di confronto per coltivatori, vivaisti creatori di specie ibride e moderne, esperti e curiosi.

Il 21 maggio scorso è stata decretata una rosa vincente per ogni categoria in gara, premiata da una giuria internazionale che vanta, negli annali, la presenza di personaggi del mondo della cultura e dell’impegno sociale come Susanna Agnelli e personaggi di spicco del mondo della diplomazia come Corinne Boggs, ambasciatrice degli Stati Uniti d’America. La tradizione narra anche della presenza, negli anni ’50, della scrittrice britannica Agatha Christie.

 

Roseto comunale, Roma, Aventino

 

Primo posto per la rosa KO03/1781-09 dell’ibridatore tedesco Kordes per la categoria Floribunde, selezionata su 54 varietà. Oro nella categoria La rosa dei bambini per la creazione Redova dell’ibridatore danese Poulsen.

Riconosciuto a livello internazionale, il Premio Roma apre la stagione dei riconoscimenti dedicati alla celebrazione della rosa precedendo Madrid, Parigi, Vienna, Londra, Dublino e Glasgow.

Roseto comunale, Roma, Aventino

 

Associata a significati molto vari e complessi. Protagonista di versi dei più importanti poeti e cantautori che attraverso la lente della sensibilità colgono, è proprio il caso di dirlo, la fragilità dirompente che si schiude al mondo in tutta la sua bellezza ed eleganza. Il roseto è tutelato da un continuo lavoro di manutenzione (potatura, concimazione, mantenimento del prato, sfioritura) che investe tutto l’anno.

Ogni pianta è affiancata da un cartellino che ne indica la varietà, l’anno in cui è stata ottenuta per la prima volta, il Paese d’origine e la categoria d’appartenenza. Ognuna con un nome registrato e iscritto in un albo ufficiale. Abbiamo fotografato per voi la Simply the best, rosa neozelandese, inequivocabile nella sua unicità e dall’inconfondibile color pesca e la Jubilé du Prince du Monaco, di origine francese e dall’aspetto, come dire, regale…

Roseto comunale, Roma   Roseto comunale, Roma

 

Curiosità

 

  • Le varietà in concorso provenienti da tutto il mondo arrivano al roseto due anni prima del concorso. Curate dai tecnici addetti, vengono valutate a più riprese da una giuria permanente in base alla fioritura, la resistenza alle malattie e il portamento. A questo punteggio tecnico, il giorno della manifestazione, si aggiungerà il punteggio estetico della giuria internazionale.
  • Il roseto sorge nell’area dell’antico cimitero della comunità Israelitica romana che acconsentì, negli anni ’50, l’attuale ubicazione alle pendici dell’Aventino. L’architettura dei viali del giardino è, infatti, a forma di Menorah, l’antico candelabro ebraico a sette bracci.
  • Fino al 19 giugno il roseto ospiterà anche la mostra fotografica Operatività del Servizio Giardini, disposta su cavalletti in un’elegante nicchia che si snoda fino ad uno dei romantici viali di rose rampicanti della sezione a monte. Un motivo in più, semmai ce ne fosse bisogno, per visitare un posto incantevole, nel cuore della Capitale, dove il tempo sembra essersi fermato.
  • Tra le varietà più curiose che ospita il Roseto vi segnaliamo la Rosa Chinensis Virdiflora, dai petali color verde, la Rosa Chinensis Mutabilis che cambia colore con il passare dei giorni e la profumatissima, garantiamo noi, Rosa Royal Copenhaghen.

 

Roseto comunale, Roma

 

Per ulteriori info sull’evento potete consultare il sito di Roma Capitale dedicato alle informazioni turistiche e culturali.