Ritratto di Giulia Abate Ph Credit Riccardo Abate

Giulia Abate: “L’arte ha sempre saputo salvarci da qualsiasi situazione”

Giulia Abate è la direttrice della Mucciaccia Contemporary, galleria di arte contemporanea aperta al pubblico nel 2017. Uno spazio, questo, articolato su due piani per circa 120mq. complessivi, e che lavora con una programmazione espositiva dedicata ad artisti emergenti nazionali ed internazionali. La Abate, assieme al fratello Riccardo, gestisce inoltre l’Archivio fotografico di Claudio Abate. Di seguito l’intervista alla gallerista sull’attuale situazione che stanno affrontando le gallerie d’arte, ancora ferme dopo le disposizioni ministeriali.

Giuia Abate mostra Nicole Voltan

Giulia Abate (a destra) alla mostra “Piano CIELO/Piano TERRA” di Nicole Voltan (sullo sfondo a sx) nell’ottobre 2017.

Intervista alla direttrice Giulia Abate

Quali sono, allo stato attuale, le problematiche e difficoltà che stanno riscontrando le attività imprenditoriali delle gallerie d’arte?
Sicuramente ciò che al momento ci ha penalizzato è non avere una certezza nell’organizzazione del lavoro, sia a lungo che a breve termine.  Mi riferisco all’attività espositiva delle gallerie che hanno subito una nuova calendarizzazione, ma anche la gestione del lavoro quotidiano. Eppure, da gallerista, mi sento di condividere una visione ottimistica del futuro prossimo. L’arte ha sempre saputo salvarci da qualsiasi situazione adattandosi a circostanze impensabili. Da qui mi sento di considerare questa grande pausa del mondo dell’arte come una risorsa e non come una perdita a tutti gli effetti. Credo che un’occasione del genere debba essere sfruttata e accolta come utile riflessione, per poterne poi accogliere tutta la produttività che forse alla fine nasconde.

E gli aspetti che mancano al vostro team di lavoro?
Noi della Mucciaccia Contemporary siamo pronti ad accogliere il momento della ripresa con tutte le nostre energie. Restiamo giornalmente in contatto con i nostri artisti, che sono il vero cuore pulsante della nostra realtà. Un aspetto che mi sento di riportare è che la chiusura della galleria ci ha privato di un elemento altrettanto importante: il contatto con il nostro pubblico. Credo infatti che l’incontro con i nostri visitatori sia un elemento fondamentale della vita di una mostra. Il poter osservare l’opera da vicino e fruirne i particolari completa l’esperienza. Infine ci manca il contatto diretto con l’artista, che normalmente viene nel nostro spazio a raccontarci le sue opere. Un dialogo anche questo importantissimo
.

Giulia Abate expo 12 artist of tomorrow

A sinistra Giulia Abate con un’ospite d’eccezione: Elena Santarelli. A destra con alcuni artisti partecipanti all’esposizione “12 Artist of Tomorrow” (ottobre 2019).

Da addetti ai lavori, avete pensato a delle soluzioni o suggerimenti per ovviare a questo clima di incertezza?
In questo clima di incertezza abbiamo continuato a fare il nostro lavoro utilizzando la modalità smart working. Siamo sempre in contatto con i nostri artisti che coinvolgiamo quotidianamente nelle nostre attività digitali. La galleria, infatti, lavorando con artisti giovani ed emergenti si trova un pubblico interattivo, molto socializer. Ecco perché abbiamo puntato sul digitale, quindi sul nostro sito e sulla comunicazione soprattutto attraverso i canali ufficiali Facebook ed Instagram.

Dopo il lockdown tutte le esposizioni in programma sono purtroppo rimaste sospese. Nel frattempo, voi della Mucciaccia Contemporary avete adottato iniziative culturali per il vostro pubblico?
Certo. Inizialmente abbiamo ideato un progetto di Virtual Revealing dedicato alla mostra che avevamo in corso a marzo – ALLEGORIA Ria Lussi – che tra l’altro abbiamo inaugurato il giorno prima del lockdown con la formula ALL DAY LONG. La retrospettiva dedicata a Ria Lussi, al momento è rimasta in sospeso, ma rimarrà visibile in galleria anche nel mese di maggio e giugno. La mostra, tra l’altro, presenta una selezione di opere inedite eseguite con tecniche sperimentali. Vi invito tutti a visitarla al momento della riapertura della galleria, sempre secondo le nuove modalità dettate dalle misure di sicurezza che ci verranno poste nella Fase 2, che perché no, possono anche essere un motivo per inventarsi nuove modalità di fruizione.

Installation view, ALLEGORIA Ria Lussi, Courtesy Mucciaccia Contemporary, Ph. Credit Anna di Paola

Installation view, ALLEGORIA Ria Lussi, Courtesy Mucciaccia Contemporary. (Ph. Credit Anna di Paola)

In un momento così particolare, avete comunicato al vostro pubblico un semplice ma importante motto: Stare insieme è un arte” .
Esatto. Infatti in contemporanea abbiamo ideato STAYING TOGETHER IS AN ART. Un progetto virtuale con tre gallery room ed una selezione di opere disponibili dei nostri artisti. L’intento è proprio quello di far compagnia al nostro pubblico, proponendo opere disponibili alla vendita, accompagnate da brevi contenuti esplicativi. Considerando l’incertezza che aleggia in questo momento, porteremo avanti questo progetto fino a giugno. Successivamente le opere degli artisti verranno cambiate a rotazione.

Quale futuro e valenza ritenete posseggano le viewing room e le manifestazioni virtuali?
Nel virtuale risiede il futuro. Gli online gallery view hanno un grande potenziale, possono dare un’anticipazione di una mostra e incitare poi la visita diretta in galleria. Ma credo che siano tutti strumenti che debbono essere usati con una certa cautela, perché poi il momento culmine risiede nella visita allo spazio espositivo. Voglio considerare questo momento emergenziale come un’occasione per reinventarsi, per ideare qualcosa di innovativo. Magari puntare sulla creazione di progetti virtuali paralleli alle mostre in loco. Ma attenzione, la visita fisica in galleria, rimane a mio parere un elemento imprescindibile per la vita stessa della galleria. 

© Riproduzione riservata

Mucciaccia Contemporary logo

Contatti

Website: mucciacciacontemporary.com

Email : info@mucciacciacontemporary.com

Tel. +39 06.68309404

Piazza Borghese, 1/a  00186 – Roma

Team Gallery

Giulia Abate / Direttrice

Giuliana Gamba / Direttrice artistica

Maria Vittoria Pinotti / Assistente di galleria