“Che Disastro di Commedia“: la divertente e pluripremiata pièce arriva al Teatro Manzoni di Roma

Dopo i numerosi sold-out ottenuti lo scorso anno e più di 100 repliche effettuate in tutta Italia, torna nella capitale “Che Disastro di Commedia“, in scena al Teatro Manzoni dal 29 gennaio al 24 febbraio. Uno spettacolo esilarante che evidenzia tutte le paure e gli errori che un attore sul palco non vorrebbe e dovrebbe mai commettere. Il cast è composto da istrionici attori come Stefania Autuori, Luca Basile, Viviana Colais, Valerio Di Benedetto, Alessandro Marverti, Yaser Mohamed, Marco Zordan Gabriele Pignotta. Professionisti con dei tempi comici senza eguali che sono riusciti, tra recitazione e tecnica, a fare di questa commedia un piccolo grande miracolo. La regia è affidata all’inglese Mark Bell.

Da sinistra Stefania Autuori, Luca Basile, Marco Zordan, Viviana Colais, Yaser Mohamed, Alessandro Marverti e Valerio Di Benedetto. In basso Gabriele Pignotta (ph Claudio Porcarelli).

Un successo internazionale

The play that goes wrong (Che Disastro di Commedia) nasce nel 2012 in un piccolo teatro all’interno di un pub di Londra, The Old Red Lion, e una scenografia “costruita” dagli attori stessi. Lo spettacolo, scritto da Jonathan Sayer, Henry Shields e Henry Lewis, è stato tradotto e licenziato in oltre 20 paesi e rappresentato in diverse capitali europee tra cui Londra, Parigi, Budapest, Varsavia, Atene. La pièce ha avuto un tale successo da debuttare poi in prima mondiale nel 2014 al Duchess Theatre di Londra dove è incredibilmente ancora in scena. Premiata inoltre agli Olivier Awards 2015 come Miglior Commedia dell’anno, e nel 2016  in Francia con il Premio Molière.

Sinossi

Che Disastro di Commedia racconta la storia di una compagnia teatrale amatoriale che, dopo aver ereditato improvvisamente un’ingente somma di denaro, tenta di realizzare un ambizioso spettacolo che ruota intorno a un misterioso omicidio perpetrato negli anni ’20. La commedia è un susseguirsi di errori, strafalcioni, momenti imbarazzanti e disastri provocati dagli attori stessi. La produzione della “Compagnia Amatoriale di Sant’Eufrasio Piedimonte” si rivela una catastrofe e gli attori cominciano ad accusare la pressione, andando nel panico. Il racconto prende forma in una scenografia che implode a poco a poco su se stessa. Qui attori strampalati tentano goffamente di parare i colpi degli svariati, tragicomici inconvenienti che si intrometteranno tra loro ed il copione.

Tra paradossi e colpi di scena gli attori non si ricordano le battute, le porte non si aprono, le scene crollano, gli oggetti scompaiono e ricompaiono altrove. Tutto è studiato nei minimi particolari con smaliziato umorismo che non risulta mai  artefatto o stucchevole. Il ritmo incessante dello spettacolo, infatti, coinvolgerà il pubblico in un vortice impetuoso di ilarità. I protagonisti, attraverso il loro estro, inventiva e considerevole sforzo fisico, si metteranno in gioco per rappresentare i disastri che via via si accumulano, in un crescendo senza controllo di risate e divertimento travolgente.

Una scena nella tournée del 2018. (fonte Instagram che_disastro_di_commedia)

Che Disastro di Commedia“, di Henry Lewis, Jonathan Sayer, Henry Shields

Traduzione: Enrico Luttman

Regia: Mark Bell

Interpreti e personaggi: Viviana Colais (Sandra/FlorenceAlessandro Marverti (Dino/Perkins), Luca Basile (Max e Cecil/Arthur), Marco Zordan (Chris/Ispettore Carter), Valerio Di Benedetto (Fabio) Gabriele Pignotta (Gianni/Charles) Stefania Autuori (assistente/Florence) e Yaser Mohamed (Robert/Thomas).

Un progetto artistico di Gianluca Ramazzotti

Scene: Nigel Hook riprese da Giulia De Mari
Costumi: Roberto Surace ripresi da Francesca Brunori
Disegno luci: Marco Palmieri
Musiche: Rob Falconer

Produzione: AB Management e Opera Prima

Quando:

dal 29 gennaio al 24 febbraio 2019

Info e prezzi:

06 3223634; TeatroManzoni.info;

Platea € 35,00

Dove:

Teatro Manzoni, via Monte Zebio 14/C, (P.zza Mazzini) Roma