“Attrazioni Cosmiche”, quando i problemi di cuore si risolvono in compagnia

Il debutto stagionale del Teatro Marconi di Roma si apre il 18 ottobre con la divertentissima commedia “Attrazioni Cosmiche“, un romanzo originale di Giovanna Chiarilli. L’adattamento al testo e la regia saranno a cura di Marco Cavallaro. Il cast artistico prevede lo stesso regista, affiancato sul palco da Maria Chiara Centorami, Ramona Gargano, Marco Maria Della Vecchia, Maria Lauria e Marzia Verdecchi. Lo spettacolo resterà in scena fino al 28 di ottobre.

Attrazioni Cosmiche ruota attorno al disperato bisogno d’amore che alberga nel cuore di uomini e donne, e che porta a compiere comportamenti irrazionali. All’interno di un ristorante, che si appresta alla preparazione della cena per il veglione di San Silvestro, gli amori e le storie personali di ognuno s’intrecciano e trovano sfogo nei drammi dell’altro. Qui la proprietaria Marcella (Maria Lauria) ha appena scoperto il tradimento del marito, mentre lo chef Walter (Marco Cavallaro) soffre ancora per l’abbandono dell’ ex moglie.

Verranno coinvolti anche una serie di personaggi, anch’essi alle prese con i propri fallimenti sentimentali. Giorgia (Ramona Gargano), che lavora come cameriera nel locale, è arrabbiata e delusa con l’amato collega Riccardo (Marco Maria Della Vecchia), uomo che si dà parecchio da fare con le donne. Emma (Maria Chiara Centorami), bellissima rappresentante di zona, invece, non riesce ad avere relazioni stabili. Poi c’è l’ amica di Marcella, Barbara (Marzia Verdecchi), anche lei tradita e confusa, che regalerà al pubblico tante risate con i suoi sketch.

Alcune scene di Attrazioni CosmicheA sinistra Cavallaro insieme a Marco Maria Della Vecchia; a destra con Maria Lauria. (foto Valerio Faccini)

La commedia vedrà quindi un susseguirsi di esilaranti eventi che porteranno ad un caos effettivo e affettivo, in cui nessuno potrà dirsi innocente. Traditi e traditori si troveranno a confronto, recriminandosi i relativi comportamenti e tentare di nascondere le proprie colpe. Ma quale sarà la soluzione a questo scompiglio? Un amore più alto e “universale” che oltrepassa quello privato e soggettivo. Quello che porta tutti a perdonare tutti, a mettere da parte vendette e risentimenti personali e riportare armonia ed equilibrio: l’amicizia. Avere qualcuno a fianco può portare a cercare in altri quel calore che altrove manca. L’emozione vera e viva che ci fa sentire amati quando si fugge dai problemi quotidiani.

Quando:

Dal 18 al 28 ottobre

Dal giovedì al sabato ore 21.00, domenica ore 17.30

Info e prezzi:

tel 065943554 ; info@teatromarconi.it

Biglietto intero € 24 ; ridotto € 20

Dove:

Teatro Marconi, viale Guglielmo Marconi 698e