Valerio Adami: la pittura senza tempo

Una grande mostra presente a Roma dal 20 Gennaio! Omaggio al grande artista italiano Valerio Adami con l’esposizione dal nome “Metafisiche e Metamorfosi”, che accoglierà tutte le 50 opere del pittore e ripercorrerà i momenti significativi del suo percorso artistico. Per l’occasione le sedi di visita saranno addirittura 3: la Galleria De Andrè e la Galleria Mucciaccia con le opere recenti, mentre quelle storiche presso l’Accademia d’Ungheria.

Valerio Adami, Home sweet home, 2004
acrilico su tela , 162×130 cm

L’artista e la sua modernità

Valerio Adami, nato a Bologna nel 1935, è molto famoso e riconosciuto all’estero, infatti le sue opere sono esposte in importanti gallerie di arte moderna di Parigi e New York. Finalmente a Roma, nelle 3 sopracitate sedi, lo si potrà conoscere in modo approfondito e capirne la poetica e la tecnica. L’artista ben riassume l’esperienza dell’astrattismo, della Pop-Art americana e del fumetto, con l’elaborazione di un tema, che si traduce poi su tela con colori definiti e linee chiuse del disegno. Le figure di Valerio Adami possono risultare enigmatiche e misteriose, forze invisibili sembrano impedirne la lettura, ma allo stesso tempo ne incuriosiscono la scoperta. La curatrice della mostra, Lea Mattarella, in merito alle raffigurazioni dell’artista afferma che:

Esse vanno prese di petto, non devi cercare di comprenderle. Le devi ascoltare. [….] I suoi quadri richiedono contemplazione. Perchè contengono il tempo.

Valerio Adami, Metamorfosi,1982
acrilico su tela, 195×260 cm

Difatti i soggetti scelti si muovono in ambienti stilizzati, fuori del tempo; a volte si scompongono ma restano immagini molto accese, vive e dinamiche.

Valeri Adami, Antonio Tabucchi, 2000
acrilico su tela , 100×81 cm

L’internazionalità e valenza della mostra sarà accompagnata da cataloghi illustrati, che contengono (sia in lingua italiana che inglese) l’intervista rilasciata da Adami a Christophe Penot e giudizi di filosofi, intellettuali e scrittori che lo hanno conosciuto come Italo Calvino, Jacques Derrida, Carlos Fuentes, Antonio Tabucchi, Octavio Paz, Maurizio Ferraris e Michel Onfray. L’inaugurazione di “Metafisiche e Metamorfosi” partirà giovedì 19 Gennaio e aprirà al pubblico dal 20 fino al 26 febbraio 2017.

Inaugurazione: giovedì 19 gennaio 2017

Ore 18.00 – Accademia d’Ungheria, via Giulia, 1, Roma; Galleria André, via Giulia 175, Roma

Ore 19.00 – Galleria Mucciaccia, largo della Fontanella di Borghese 89, Roma

Sedi e Orari: dal 20 Gennaio al 26 Febbraio

Accademia d’Ungheria, via Giulia, 1, Roma

Orari: dal lunedì al venerdì: 8.30 -19.30; sabato e domenica: 10 – 13; 14 – 18

Informazioni: tel. 06-6889671

Galleria André, via Giulia 175, Roma

Orari: 11-13; 16-19.30; domenica e lunedì chiuso

Informazioni: tel. 06-6861875 – info@andrearte.it

Galleria Mucciaccia, largo della Fontanella di Borghese 89, Roma

Orari: lunedì 15.30 – 19.30; dal martedì al sabato 10.00 – 19.00; domenica chiuso

Informazioni: tel. 06 69923801 – fax 06 69200634; segreteria@galleriamucciaccia.it

Ringraziamo per il materiale gentilmente concesso Ufficio stampa Maria Bonmassar

Commenti

Commenti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *