roma, eventi, brancaccino, teatro

Teatro Brancaccino: presentata la stagione teatrale 2016-2017

Storie di tutti i giorni. É il comun denominatore della nuova stagione del teatro Brancaccino di Roma, figlio dello storico Teatro Brancaccio di via Merulana. Un ambiente raccolto con 106 posti a sedere dove la rappresentazione scenica diventa privilegio e continuità, complice l’assenza di barriere (della quarta parete verrebbe da dire) tra il proscenio e il pubblico.

Al via la II edizione dello Spazio del racconto, rassegna dedicata alla drammaturgia e alle prospettive contemporanee: società, nevrosi, politica sono soltanto alcuni dei temi della stagione 2016/2017, in scena dal 27 ottobre con “La voce umana” di Marco Carniti, adattamento del testo di Jean Cocteau. Carmen Giardina interpreterà le nevrosi dell’ “amante dolorosa” al pari della perfetta protagonista di un film di Almodovar o di Woody Allen: “Nulla è più drammaticamente attuale delle tragedie per amore”, un omaggio delle note di regia ai versi di “As you like it” per i 400 anni dalla nascita di William Shakespeare.

roma, eventi, brancaccino, teatro

Marco Carniti e Carmen Giardina presentano “La voce umana”, in scena dal 27.10 al 30.10 2016

Con il coordinamento artistico di Emanuela Rea, lo Spazio del racconto presenta 12 spettacoli in cartellone di cui 5 in prima nazionale, tra i quali “L’eternità dolcissima di Renato Cane”, regia di Vinicio Marchioni con Marco Vergani. Il testo, scritto da Valentina Diana, è cosparso da aspetti grotteschi: un nano, titolare di un’ agenzia di pompe funebri, e la malattia del Signor Cane offriranno il pretesto per parlare di quanto il consumismo, la pubblicità e i soldi mangino la vita. Debutterà al Brancaccino anche lo spettacolo della compagnia Muta Imago, “Bartleby”, racconto per suono e immagini che darà vita a uno spazio alternativo alla prosa. Prima nazionale anche per “Tea room” della compagnia Mauri Sturno, con un cast ancora da definire, e per “Torre Elettra”, un’immaginaria periferia romana: una rivisitazione dell’Orestea da Eschilo a Euripide portata in scena dal Collettivo Teatrale PlanetArts. “Liberaci dal male” chiude il ciclo di Prime con Roberta Mattei, protagonista di “Veloce come il vento”, il film di Matteo Rovere liberamente ispirato alla vita del pilota di rally Carlo Capone.

roma, eventi, brancaccino, teatro

Vinicio Marchioni e Marco Vergani presentano “L’Eternità dolcissima di Renato Cane”, in scena dal 3.11 al 6.11 2016

Luogo ma anche tempo altro in cui trovarsi, incontrarsi e scivolare dentro una storia. La seconda edizione dello Spazio del racconto apre alla rassegna musicale Show Off – Beyond Lives & Musica, quattro concerti tra suoni, testi e narrazione che mettono al centro il contatto tra gli artisti e il pubblico. In collaborazione con 2PieR, società attiva nella promozione di spettacoli musicali, Franco J. Marino, compositore e interprete, si racconterà stasera accompagnato dalla ArtinmusicBand e dal maestro Giovanni Gava. Il 9 e il 10 dicembre sarà la volta, rispettivamente, di Filippo Gatti, leader e fondatore degli Elettrojoyce e di armoud, pseudonimo della cantante e trombettista Paola Fecarotta. Ultimo appuntamento il 23 febbraio con Luigi Grechi De Gregori, compositore del brano “Il bandito e il campione”, portato al successo dal fratello Francesco: un finale ad hoc per la rassegna ideata da Giancarlo Bornigia, con un artista inguaribilmente attratto dalla musica dal vivo.

Biglietto per la rassegna “Show Off”: 13,00€ + 1,50€ diritto di prevendita

Il cartellone del Brancaccino prosegue con “Crimini tra amici” per la regia di Massimiliano Vado, una commedia noir che esalta l’estremità dei sentimenti: un teatro meno didascalico con un testo e l’interpretazione di Teresa Federico, Andrea Sorrentino e Luisa Belviso che puntano alla pancia dello spettatore. Nel fil rouge del contemporaneo s’inseriscono la riscrittura di Giampiero Sinisi de “Gl’innamorati” di Carlo Goldoni e la comicità ma anche la riflessione della “Metafisica dell’Amore” con Annagaia Marchioro che affronta il tema dell’omosessualità femminile sfruttando l’ilarità di chi incontra le etichette della nostra società senza farsene schiacciare.

Un cartellone ricco di appuntamenti e di spunti per riflettere sulle ingenuità che la società ha trasformato in vizi. “L’arte è una caramella” è lo spettacolo che attraversa la Storia dell’Arte, di e con Carlo Vanoni “che migliora in modo esponenziale la nostra capacità di comprendere e amare l’Arte”, ha dichiarato Mogol dopo aver visto il suo spettacolo.

Finalista del Premio Dante Cappelletti 2014, “Le scoperte geografiche” di  Marco Morana conclude la stagione 2017 prima della rassegna al femminile “Una stanza tutta per lei”, quest’anno con un’importante novità: un concorso, un’ occasione unica per prestare ascolto a proposte di drammaturgia contemporanea e a nuove interpreti. La vincitrice si aggiudicherà la possibilità di essere inserita nella prossima edizione della rassegna. Tra le protagoniste che narreranno le emozioni dell’universo femminile, ci saranno Michela Andreozzi, Veronica Pivetti e Franca Nuti, l’attrice di Luca Ronconi e del Piccolo Teatro di Giorgio Strehler. Buio in sala. Che lo spettacolo abbia inizio!

Quando:

dal 27 ottobre 2016 al 14 maggio 2017

Dove:

Per info sugli spettacoli o se volete acquistare on line il vostro biglietto cliccate qui

 

Commenti

Commenti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *