Articoli

Live Gospel concert al Vitala Festival

Giovedi 21 Dicembre, un attesissimo appuntamento in clima natalizio con la magia della musica Gospel ! A grande richiesta, tornano al Vitala Festival, i Chicago High Spirits. Le straordinarie voci black di Charlie Cannon, Joy Garrison, Kevin Ettienne, Fatimah Provillon, accompagnate al piano da Davide Pistoni, daranno vita a A Merry Little Christmas”. Nel contempo, nel foyer del teatro sarà possibile visitare la mostra gratuita “Artigiani in progress”, che esporrà variegate opere di 7 artisti italiani.

Una serata in pieno spirito festivo!

Chicago High Spirits sono uno spumeggiante gruppo che unisce esperienza, talento, potenza vocale e versatile fusione armoniosa. Con il loro emozionante concerto A Merry Little Christmas, condurranno il pubblico all’essenza della musica Spiritual e Gospel Song, brillando per varietà di repertorio e esecuzione. Lo spettatore sarà invitato anche a seguire il racconto storico di questo genere musicale. Ciascun brano scelto rappresenta un momento particolare del passaggio attraverso la cultura afro-americana e le origini della musica blues, soul e jazz. Ogni canzone è quindi una celebrazione della vita passata e presente, un’elevazione dello spirito. Il costante impegno dei Chicago High Spirits è alla base dei successi ottenuti in tutto il mondo. Hanno collaborato con solisti di fama internazionale come Ramazzotti, Bocelli, Zucchero, Amii Stewart, Baglioni, Ricciarelli, Gasdia. Importanti le loro partecipazioni ai Concerti in Vaticano per il Papa e al Giubileo degli artisti in Sala Paolo VI.

Artigiani  in progress

Dal 15 al 23 dicembre al Teatro San Genesio sarà allestita la mostra collettiva “Artigiani in progress“, esposizione delle originali opere di 7 artisti che spaziano su varie tecniche. Ogni artista si caratterizza per tecniche specifiche e un linguaggio personale. Dalla pittura ad olio di Angela Tirelli, con esperienza ventennale nel campo, a Patrizia e Nicoletta Galluccio con l’utilizzo dell’acrilico e decorazione con stoffa. Saranno presenti anche Patrizia Molinari, con le sue decorazioni artigianali attraverso l’uso di gioielli, e Giovanni Fontana, fine scultore che plasma il legno in modo armonico. Infine Laura Tirelli e Elisabetta Anello esporranno le loro opere rifinite con la tecnica africana del batik. La mostra sarà visitabile nelle ore pomeridiane, previo appuntamento o contestualmente agli eventi in programma presso il Teatro.

A ciascuno di noi è data una scintilla di follia artistica…non perdiamola !

Quando:

Gospel Concert: giovedì 21 Dicembre 2017 ore 21.00

Mostra “Artigiani in progress“: dal 15 al 23 dicembre, ore 18.30 – 20.00

Info:

347-8248661wonderwallenter@gmail.com Si consiglia la prenotazione

Prezzo:

Intero: 15 €  (include primo drink al bar);  Ridotto: 13 € (studenti/bambini).

Dove:

Teatro San Genesio | Via Podgora, 1 – Roma

Al Vitala Festival inizia una nuova e ricca stagione di musica

Il 29 settembre 2017 prenderà il via la 6° edizione della Rassegna Musicale Vitala Festival presso il Teatro San Genesio di Roma. Il Vitala Festival, a cura di Fabiana De Rose, è una rassegna a natura filantropica con lo scopo di promuovere e sostenere musicisti, cantanti, artisti del settore musicale e delle arti visive. Attraverso un fittissimo calendario, che si concluderà il 24 Giugno 2018, verranno ospitati diversi gruppi musicali variegati per genere e composizione. Ad inaugurare la nuova stagione sarà il gruppo dei That’s All Folk con il suggestivo concerto-evento in cui verranno proposti i più celebri brani della tradizione folk e folk-rock Irlandese e Americana. Una serata di pieno folk-rock revival con celebri canzoni, ballate e brani strumentali. Uno sguardo alle edizioni passate del Vitala Festival rivissute in questo breve video.

All Folk, it’s right !

Il progetto That’s All Folk nasce dall’incontro di vecchi amici accomunati dalla passione per l’Irlanda e per la musica folk in generale. Qualcosa di simile la fecero grandi interpreti del folk revival come Christy Moore, gli Sweeney’s Men o i Fairport Convention. Alcuni componenti provenivano da precedenti esperienze in gruppi rock, per cui la voglia fu anche quella di fare una musica acustica che riprendesse anche lo spirito di gruppi come Pogues e Waterboys. I membri del gruppo hanno approfondito le loro conoscenze studiando e suonando con grandi interpreti e divulgatori del genere. Da loro hanno appreso e consolidato dunque un repertorio che parte dalle melodie dell’arpista irlandese O’Carolan, passando per le tradizionali gighe irlandesi, i reels scozzesi, le melodie delle montagne americane degli Appalacchi, le canzoni da pub portate al successo negli anni sessanta dai Dubliners, fino alle moderne contaminazioni. Il gruppo si è esibito e si esibisce tuttora nei più noti Irish pub di Roma e dal 2015 al festival “Eire!” di Bondeno, il più importante in Italia nel genere. Nel marzo del 2017 hanno auto-prodotto e pubblicato l’album “Waiting for Kathy“. Per ascoltarli, appuntamento venerdi 29 ore 21 al Teatro San Genesio.

Il gruppo dei That’s All Folk

Il programma del festival

Gli altri appuntamenti nel corso della manifestazione proseguiranno con cadenza mensile. Ad ottobre la splendida e avvolgente voce della cantante e compositrice Piera Pizzi, accompagnata al piano dal musicista Max Testa, presenterà un repertorio di brani soul, blues, jazz e italiani d’autore. Con The Beginners si vivrà una serata con il sound più genuino dei sixties con cover di Otis Redding, The Beatles, Van Morrison, Sam Cooke, Beach boys, Elvis Presley. Ritmi decisamente piu “caldi” nei mesi di novembre e dicembre. The Story Of the Blues di Eddie Zengeni percorrerà un viaggio suggestivo partendo dalle radici della tradizione afroamericana del Blues, mentre, in pieno clima natalizio, delizierà con i suoi cori il gruppo Gospel dei Chicago High Spirits. Da marzo a giugno i mesi dei grandi tributi! A marzo i Quanno Good Good ricorderanno Pino Daniele, mentre gli Hazy Shades si esibiranno nel repertorio intramontabile delle musiche Simon & Garfunkel. In aprile le grandi voci di Elsa Baldini e Lucy Campeti regaleranno rispettivamente il Jazz di Ella Fitzgerarld e il Soul di Aretha Franklin e Stevie Wonder. Concluderanno la rassegna nel mese finale lo spettacolo multimediale Into the Wild World di Riccardo Mei (con le canzoni di Eddie Vedder, Pearl Jam, Cat Stevens) e i No Quartet con l’acustica dei Led Zeppelin.

Da sinistra il coro Gospel Chicago High Spirits; Elsa Baldini con il suo “Elsa canta Ella” e Lucy Campeti in “A Soul Experience”.

Quando :

Vitala Festival : dal 29 settembre 2017 al 24 Giugno 2108

Prezzo: 

Intero € 15  (include primo drink al bar del foyer);  Ridotto € 13 (studenti/bambini).

Info/prenotazioni:

347-8248661; wonderwallenter@gmail.com

vitalafestival

Dove:

Teatro San Genesio, Via Podgora, 1, Roma

Pasquale Monaco, il pittore dei contrasti

Il 10 giugno si è inaugurata, presso il Teatro San Genesio,Niagara, i migliori anni”. La raffinata mostra ospiterà le armoniche opere del pittore Pasquale Monaco, con la quale si chiude la sezione artistica della 5° edizione del Vitala Festival. L’esposizione gratuita rimarrà allestita fino al 21 giugno e sarà visitabile nelle ore pomeridiane, previo appuntamento o contestualmente ai prossimi eventi in programma presso il Teatro.

Pasquale Monaco, “Niagara”, 150 x 150 cm

La mostra

Il titolo della mostra “Niagara, i migliori anni” e il dipinto sono un omaggio ed una testimonianza vissuta dal pittore Pasquale Monaco all’età di 20 anni.  Nel quartiere Vomero di Napoli degli anni 70, tutti i giovani come lo stesso Monaco amavano ascoltare musica e riunirsi nel fine settimana nelle cosiddette “comitive”. Niagara era il nome di un famoso locale sala da ballo dove si ascoltava buona musica. Questo dipinto è appunto nel ricordo degli anni belli….i migliori ! Un ringraziamento ad Anna Maria Volpacchio per il prezioso aiuto nell’organizzazione di questa mostra.

Da sinistra a destra alcuni dipinti di Pasquale Monaco: “Rosso” 80×40 cm, “Città ideale” 100×150, “Flowers 80×50 cm.

L’artista e il suo stile

Pasquale Monaco è nato a Napoli nel 1948. Vive e lavora a Roma dal 1983. Ha frequentato l’Istituto delle Porcellane di Capodimonte e l’Accademia Napoletana di Belle Arti. Dal 1970 svolge un’intensa attività artistica con numerosissime mostre personali e collettive. Ha ricevuto numerosi premi e significativi riconoscimenti e alcune sue mostre personali sono state seguite con attenzione dalla stampa e presentate da RAI 2.  Nel 1978 ha eseguito una pala d’altare alla chiesa dei Padri Francescani di Pollica (Cosenza). Le sue opere sono presenti in numerose collezioni private e pubbliche, sia in Italia che all’estero. A Roma nel Ministero dell’archeologia, nell’Università “La Sapienza”, nel Ca/Pit, nell’Associazione Nazionale dei Giornalisti, nella Federazione Italiana di Arti Figurative, nella Fao e nei Musei Vaticani. La pittura di Pasquale Monaco evidenzia uno stile personale e libero. Essa parte da una base impressionista, dando vita a rappresentazioni reali e fantastiche che mostrano lo scorrere del tempo, il passare delle stagioni. Forti sono i contrasti di luci ed ombre con colori vividi evidenziati da cambiamenti di luce. Il lato espressionista privilegia l’emotività, dove tratti decisi e colorazioni finiscono per indicare stati d’animo ribelli e vissuti delle sue creature. Nelle opere del maestro Pasquale Monaco lo spazio non usa la prospettiva geometrica ma sperimentale. L’ effetto risulta meno statico grazie alla maggiore libertà delle pennellate di colore. Le figure e i paesaggi presentano quasi intercambiabilmente un linguaggio unico. L’aspetto straordinario di Monaco è proprio l’unione stilistica tra due elementi contrastanti. Ad esempio si possono notare tratti agitati, tipici di un sentimento dionisiaco, armonizzati con la calma olimpica che uniforma serenamente tutti i lati delle figure femminili e maschili.

Quando:

10 Giugno – 21 Giugno

Info e prezzi:

Ingresso gratuito

347-8248661; wonderwallenter@gmail.com

Dove:

Teatro San Genesio, via Podgora , 1 Roma

Franc Cinelli live al Vitala Festival

Il Vitala Festival, organizzato da Fabiana De Rose in collaborazione con il Teatro San Genesio, è una rassegna di natura filantropica con lo scopo di promuovere e sostenere musicisti, cantanti, artisti del settore musicale e delle arti visive. Da settembre 2016 ha presentato un calendario articolato e variegato per genere e composizione dei gruppi musicali ospitati. Il Festival chiude la sua 5° edizione con un grande concerto all’insegna del Blues, Folk e Rock. Il cantautore italo-inglese Franc Cinelli si esibirà infatti sul palco del Teatro San Genesio sabato 10 giugno alle ore 21,00 presentando i brani dal suo nuovo albumThe Marvel Age“. Lo affiancheranno Laurence Saywood al bassoDrew Manley alla batteria.

Una musica piena di promesse

Franc Cinelli, bluesman cantante, autore e polistrumentista, è nato a Roma, cresciuto a Londra e vissuto tra Inghilterra e Stati Uniti. Il suo è un rock di stampo angloamericano, ma dal cuore italiano. La sua musica è stata descritta dalla stampa inglese “come il sole che tramonta sul deserto, ed è ricca di candore fanciullesco”. Dopo numerosissimi concerti nei pub, teatri londinesi e in ogni angolo della Gran Bretagna, Franc Cinelli si è fatto conoscere ed apprezzare anche negli Stati Uniti, esibendosi in locali prestigiosi come il Sidewalk Café, la Rockwood Music Hall di N.Y. e nei templi del folk di Nashville. In seguito all’omonimo album di successo, prodotto da Danton Supple (che ha lavorato per i Coldplay e Morrissey), nel 2013 Franc Cinelli ha lanciato “Alcatraz Ep”, 5 brani in cui canta le storie di alcuni prigionieri del famoso carcere. Nel 2014, con l’album strettamente folk “I Have Not Yet Begun To Fight”, ha ottenuto diversi sold-out sia alla Royal Albert Hall di Londra con Ligabue, al Blue Note di Milano (in una esibizione TV per Sky con il suo fan Joe Bastianich) e a New York

Il nuovo album

Il bluesman italo-britannico torna con un nuovo sorprendente album che attraverso il blues ed il folk cerca il suo lato pop, ispirato ai suoi maestri Springsteen e Dylan. Completamente realizzato e prodotto dallo stesso Cinelli, “The Marvel Age” è il disco che consacra Franc come uno dei principali artisti italiani capaci di proporre questo particolare ed amatissimo genere anche a livello internazionale. “The Marvel Age” arriva dopo 12 mesi di tour intensi, e mostra un artista in continua e determinata ricerca del suo percorso stilistico. Un disco che nasce da una vena folk, dove viene usato un ritmo che rende gli arrangiamenti vibranti e imprevedibili. Lo scorrere delle 10 canzoni dell’album, portano il cuore e la testa nei grandi spazi americani e in luoghi inediti. Il disco è stato scritto durante i lunghi tour che tra il 2013 e il 2014 hanno portato Franc ad esibirsi in UK, USA e la nativa Italia. Le persone incontrate ed i posti visitati in quel tour, dallo stretto di Messina al nord dell’Inghilterra, sono tutti presenti nei 10 brani. Franc ha prodotto l’album a Londra nel suo Song Circle Studio con l’aiuto della sua live band, composta da Laurence Saywood al basso e Drew Manley alla batteria. Il nuovo tour partirà proprio dalla tappa al Teatro San Genesio con cui si chiuderà il Vitala Festival.

Si ringrazia per il materiale ufficio stampa Sara Battelli

Social:

franccinelli

teatrosangenesio

vitalafestival

Quando:

Sabato 10 Giugno ore 21.00

Prezzo:

Intero 15€ (include primo drink al bar del foyer);  Ridotto 13€ (studenti/bambini).

Info/prenotazioni:

347-8248661wonderwallenter@gmail.com

Dove:

Teatro San Genesio, Via Podgora, 1 – Roma (Piazza Mazzini)