Articoli

Un Presepe di sabbia per celebrare la romanità

La magia del Natale ha inizio!  Si ripete la rievocazione artistica della nascita di Gesù con l’esposizione del magnifico Presepe di sabbia di Casal Bertone. Promosso e realizzato dall’ Accademia della Sabbia, sotto l’accurata direzione artistica di Antonio Molin e Paolo Fontecchia, è giunto quest’anno alla quarta edizione romana. L’ appuntamento per la mostra gratuita avrà inizio dal 24 dicembre 2016 e si concluderà l’ 8 gennaio 2017.

Un quartiere storico, un materiale speciale

Casal Bertone è un popoloso quartiere di Roma attraversato interamente dall’antica via Collatina. Come tradizione vuole, anche qui le caratteristiche del Presepe si fondono con il territorio e la cultura locale. Infatti sono rappresentate in scena le architetture classiche della Romanità e appunto la via Collatia come sfondo. Il Presepe di sabbia, a pochi metri dalla chiesa in Piazza  Santa Maria Consolatrice, è  stato allestito in una grotta scavata nel tufo e coperta da una volta in mattoni adibita a cantina fino agli anni sessanta. Il materiale utilizzato, circa 120 quintali, è un particolare sedimento sabbioso depositato dal fiume Tevere nell’epoca geologica del Pliocene, alla fine dell’ultima era glaciale. Si tratta di una sabbia molto fine e pulita, di colore ocra, ed è perfetta per la realizzazione di questo genere di sculture.

Presepe di sabbia di Casal Bertone, rappresentazione artistica della via Collatia

La grotta in cui è esposto il Presepe di sabbia è situata sotto le fondamenta  degli studi della Arplas, storico laboratorio di design che ha sponsorizzato questo evento. L’ingresso in verità risulta essere piuttosto angusto e prevede la discesa di ripide scalinate, e non è consigliato ad anziani e claustrofobici.  In ogni caso il personale dell’ Accademia della Sabbia resta a disposizione per accompagnare e fornire spiegazioni ai visitatori. Si potrà inoltre visitare la mostra fotografica dell’accademia, i prodotti realizzati con la sabbia e uno stand in cui esperti artigiani mostreranno le loro tecniche di lavorazione. Un evento eccezionale da ammirare per regalarsi un Natale tra arte e bellezza.

Prezzo:

ingresso gratuito

Dove:

via Morozzo della Rocca, 5 Roma

Quando:

Dal 24 dicembre 2016 all’ 08 gennaio 2017 , 10:00 – 20:00 orario continuato

Sito: presepedisabbia

Contatti: info@accademiadellasabbia.it

tel.: 064390398 – 3387910599

CORPUS DEI

Mostra collettiva a cura di Daphnée Thibaud e Giulia Capogna

Vernissage: sabato 26 novembre 2016 dalle h 19.00

Performance di Massimo ScognamiglioRebirth

Live painting di Diamond e Solo

Finissage: 7 gennaio 2017 dalle h 19.00

Beppe Stasi –  Claudia Ducalia – Diamond – Eolo Perfido – Fabio Timpanaro – Francesco Viscuso – Giorgio Finamore – Karl Billaud – Marco Rea – Nicola Alessandrini – Riccardo Mannelli – Saturno Buttò – Selena Leardini – Servadio – Sicioldr – Solo – Valentina Brostean

Nero Gallery è lieta di presentare Corpus Dei, mostra collettiva composta da 17 artisti italiani.

La mostra esplora diversi modi di rappresentare e di utilizzare il corpo nelle opere d’arte. Il corpo nella sua trasformazione e nelle sue molteplici manifestazioni diventa il medium attraverso cui l’artista esprime il proprio concetto di arte. Gli artisti esposti sono tutti italiani ma provenienti da mondi diversi: dalla lowbrow art e dal pop surrealismo, dalla foto-manipolazione, dal fumetto e dall’illustrazione per toccare infine anche la street art. La mostra abbraccia, in questo modo, diverse discipline e molteplici interpretazioni, rispecchiando e riflettendo la varietà espressiva di ogni singolo.

La visione degli artisti mira a reinterpretare la concezione del corpo come mezzo espressivo nell’arte. Il corpo è l’oggetto di tutte le sperimentazioni ed è stato il centro di profondi sconvolgimenti ideologici, politici e culturali: lo ritroviamo nel ritratto, nella fotografia, nel collage, nel disegno, nella pittura, nel tatuaggio. Il corpo è sublimato, venerato, rappresentato come pura poesia dell’estetica ma allo stesso tempo deformato, frammentato, ferito, ibrido e sfigurato. La mostra toccherà vari temi e visioni e il suo allestimento sarà un percorso proibito e celato che svelerà molte opere sorprendenti.

scalinata-trinita-dei-monti-eventi-gratuiti-roma

21 Settembre: La Scalinata di Piazza di Spagna torna a splendere

Finalmente dopo mesi di restauro, realizzati grazie al contributo di Bulgari, la Scalinata di Trinità dei Monti, monumento simbolo della città di Roma, torna al suo originale splendore e viene restituita alla città.

Prevista per il 21 settembre, giornata di inaugurazione, una grande festa con numerose sorprese ed eventi. “Omaggio alla Scalinata”, questo il nome della serata evento in piazza di Spagna con il concerto dell’orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia diretta dal maestro Antonio Pappano.

Lo ha annunciato il sindaco di Roma Virginia Raggi, sulla sua pagina facebook. Ci sarà anche la possibilità di partecipare alla serata, spiega la sindaca: “Trenta cittadini romani potranno partecipare all’evento accedendo al portale di Roma Capitale”: https://www.comune.roma.it/pcr/do/sso/checkuser?evt=1
I posti, due per ognuno dei 15 municipi, saranno assegnati in base ad un sorteggio elettronico.

 

piazza_di_spagna_roma_-_scalinata_eventi_roma

   Il Restauro

Sono iniziati lo scorso 7 ottobre i lavori di restauro della Scalinata di piazza di Spagna con un finanziamento di un milione e mezzo di euro donato dalla maison Bulgari che si è aggiudicata così un posto nel «club degli straordinari donatori» così Marino, ex sindaco di Roma ha definito gli sponsor griffati dei beni artistici e archeologici della capitale.

Le operazioni di restauro sono state finalizzate non solo alla pulitura, consolidamento e protezione di tutte le superfici lapidee ma anche a garantire la sicurezza di chi percorre la scalinata con il recupero funzionale delle gradinate. E’ stata effettuata anche la revisione dell’impianto di illuminazione e il restauro dei lampioni storici.

La Scalinata

La Scalinata di Trinità dei Monti, realizzata tra il 1723 e il 1726 su progetto dell’architetto romano Francesco De Sanctis (1693-1740), costituisce il raccordo scenografico tra le pendici del Pincio dominate dalla chiesa della SS. Trinità e la sottostante piazza di Spagna.

La monumentale scalinata di 135 gradini, commissionata dal cardinale de Tencin, fu inaugurata da papa Benedetto XIII in occasione del Giubileo del 1725; essa venne realizzata (grazie a dei finanziamenti francesi del 1721-1725) per collegare l’ambasciata borbonica spagnola (a cui la piazza deve il nome) alla chiesa di Trinità dei Monti.

 

Postate le foto della scalinata, la più bella la condivideremo con il vostro nome sui nostri social 😉

Stay tuned!

 

 

eventi gratuiti, mostre, via margutta

Il museo a cielo aperto di via Margutta

Strada esclusiva degli anni della Dolce Vita insieme a via Veneto. Residenza dei personaggi più ammirati del panorama culturale nostrano e internazionale. Dimora dei pittori Giorgio De Chirico, Pablo Picasso ma non solo.. Sembra quasi di vederlo, Federico Fellini, con la sua sciarpa bianca mentre varca la soglia del portone al numero 110 insieme alla moglie, Giulietta Masina. Oggi, in corrispondenza di quel civico, campeggia una targa in marmo: Via Margutta è unica e speciale e ner monno nun c’è uguale!”.

Fino al 16 ottobre via Margutta ospiterà la mostra “Via Margutta scolpisce il contemporaneo”, permettendo a romani, curiosi e turisti un viaggio gratuito nella scultura monumentale del Novecento. Con un allestimento di 13 opere in bronzo e in alluminio, la via dei pittori per antonomasia si trasformerà in un museo a cielo aperto. Sotto: la Storia di Roma. Sopra: il cielo azzurro delle ottobrate romane che risplende sul vicolo che quella Storia l’ha vista vivere.

Dove:

Quando:

Dal 16 settembre al 16 ottobre. L’ingresso è gratuito.

La mostra

eventi gratuiti, mostre, via margutta

da sinistra “Fuga da Sodoma” di Antonietta Raphaël e “Lady Macbeth” di Francesco Messina

Una donna bellissima, in punta di piedi sulle ballerine da danza classica, si slancia dalla piattaforma di bronzo che la vorrebbe ancorata al suolo. É “Lady Macbeth” la prima protagonista delle 13 sculture in bronzo e in alluminio della mostra “Via Margutta scolpisce il contemporaneo”. Una creazione di rievocazione shakespeariana firmata dall’artista Francesco Messina. Alla distanza dell’entrata di un negozio le si contrappone, maestosa e greve nelle sembianze, “Fuga da Sodoma” di Antonietta Raphaël che sembra nascondere alla propria vista la sua concorrente.

Lungo il percorso della mostra, lo scenario naturale e caratteristico di una via nella quale il tempo sembra essersi fermato. In un’atmosfera quasi rarefatta, lontana dalla frenesia delle vie dello shopping griffato della parallela via del Babuino e dalle “vasche” di giovani ragazzi in via del Corso, un fotografo giapponese si stupisce di fronte l’entrata di un barbiere ed immortala una rasatura in corso che profuma ancora di talco e pennello. Sullo sfondo il suono dell’acqua della Fontana degli artisti e il chiacchiericcio composto dei clienti di un’osteria con i tavoli all’aperto.

Camminando, incontriamo “Kronos” di Augusto Perez, la malinconia nello sguardo di “Paola e il cavallo” di Floriano Bodini, “Figura che cammina” di Pericle Fazzini e la disinvoltura di “Tebe sulla sedia” di Giacomo Manzù. Tra le sculture in alluminio spicca “Raccoglitore di pioggia” di Renato Mambor; due sagome celesti si sottopongono alla vista e alla mente delle interpretazioni più curiose.

eventi gratuiti, mostre, via margutta

“Ragazza al sole” di Eugenia Albini

 

eventi gratuiti, mostre, via margutta

“Paola e il cavallo” di Floriano Bodini

 

eventi gratuiti, mostre, via margutta

“Kronos” di Augusto Perez

 

La mostra, a cura di Gabriele Simongini, prosegue tra le caratteristiche facciate aranciate dei palazzi d’epoca, gallerie d’arte, botteghe di artigianato orafo, tra i click e la curiosità dei passanti. Peccato avvertire la sensazione che quelle sculture siano lasciate lì, quasi abbandonate a loro stesse. Forse l’organizzazione ha preferito lasciarle alla consueta interpretazione artistica dei visitatori di un museo ma, a parte le didascalie (alcune in posizione di fortuna) con autore e opera, forse, ci sia aspettava di più.

Le firme d’autore continuano con Arnaldo Pomodoro, Arturo Martini, Giuseppe Maraniello, Pietro Consagra, Giuliano Vangi ed Eugenia Albini per il progetto del gallerista Giovanni Morabito, direttore artistico della galleria d’arte contemporanea Monogramma.

 

 

comunale Roma, eventi gratuiti roma

Il Roseto di Roma schiude le porte al pubblico

Immaginate migliaia di artisti nazionali e internazionali. Una tavolozza ricca di colori dalle infinite sfumature alle quali poter attingere. Una tela di 10.000 m² per la realizzazione di un quadro mozzafiato collocato alle pendici del colle Aventino. A far da cornice il Circo Massimo, le rovine del Palazzo Imperiale del colle Palatino e i colori del cielo primaverile di Roma. Soggetto dell’opera: 1200 varietà di rose botaniche, antiche e moderne.

Continua a leggere

porta di roma live, eventi gratuiti roma

Porta di Roma Live: tutti i concerti

Dal 3 al 30 luglio torna Porta di Roma LIVE dodici serate di concerti all’insegna della grande musica dal vivo. L’evento gratuito offre una kermesse di artisti e generi musicali molto diversi tra loro, non solo musica pop o commerciale ma anche jazz, evergreen e trip hop.

Continua a leggere

città dell'altra economia roma, eventi gratuiti roma

Domeniche alternative nel cuore di Roma.

Non sapete cosa fare le Domeniche? i centri commerciali vi hanno stancato?Bene…ecco l’alternativa!

Alla Città dell’Altra Economia  a partire dal 6 Marzo, nel cuore del centro storico a Testaccio, si rilancia l’ormai consolidato appuntamento settimanale della domenica (fino al 12 giugno 2016) all’insegna dell’ambiente e delle famiglie.

Info: Città dell’Altra Economia, Largo Dino Frisullo, 00153 – Campo Boario dell’ex-Mattatoio a Testaccio
Apertura al pubblico: dalle 9.00 fino al tramonto. Città dell’Altra Economia

Continua a leggere

Topolino, Eventi Gratuiti, Roma

Tra storytelling e fantasia, “Topolino e l’Italia” colora l’estate romana

Dal 3 al 29 agosto 2016 la Galleria Alberto Sordi di Roma si tinge dei colori più vivaci del fantastico mondo dei cartoon, con l’esposizione itinerante a ingresso gratuito dedicata al protagonista più amato del mondo del fumetto. Topolino e l’Italia celebra l’indissolubile rapporto che da oltre 80 anni lega il belpaese al celebre personaggio Disney, regalando a bambini, curiosi e turisti un’esperienza unica nel bel mezzo dell’estate romana.  Continua a leggere

foro romano, eventi gratuiti roma

Giochi di luce al Foro Romano

Dal 22 Aprile, i monumenti più antichi di Roma del Foro Romano, si mostreranno ai visitatori sotto una “nuova luce”.

Continua a leggere