Articoli

CORPUS DEI

Mostra collettiva a cura di Daphnée Thibaud e Giulia Capogna

Vernissage: sabato 26 novembre 2016 dalle h 19.00

Performance di Massimo ScognamiglioRebirth

Live painting di Diamond e Solo

Finissage: 7 gennaio 2017 dalle h 19.00

Beppe Stasi –  Claudia Ducalia – Diamond – Eolo Perfido – Fabio Timpanaro – Francesco Viscuso – Giorgio Finamore – Karl Billaud – Marco Rea – Nicola Alessandrini – Riccardo Mannelli – Saturno Buttò – Selena Leardini – Servadio – Sicioldr – Solo – Valentina Brostean

Nero Gallery è lieta di presentare Corpus Dei, mostra collettiva composta da 17 artisti italiani.

La mostra esplora diversi modi di rappresentare e di utilizzare il corpo nelle opere d’arte. Il corpo nella sua trasformazione e nelle sue molteplici manifestazioni diventa il medium attraverso cui l’artista esprime il proprio concetto di arte. Gli artisti esposti sono tutti italiani ma provenienti da mondi diversi: dalla lowbrow art e dal pop surrealismo, dalla foto-manipolazione, dal fumetto e dall’illustrazione per toccare infine anche la street art. La mostra abbraccia, in questo modo, diverse discipline e molteplici interpretazioni, rispecchiando e riflettendo la varietà espressiva di ogni singolo.

La visione degli artisti mira a reinterpretare la concezione del corpo come mezzo espressivo nell’arte. Il corpo è l’oggetto di tutte le sperimentazioni ed è stato il centro di profondi sconvolgimenti ideologici, politici e culturali: lo ritroviamo nel ritratto, nella fotografia, nel collage, nel disegno, nella pittura, nel tatuaggio. Il corpo è sublimato, venerato, rappresentato come pura poesia dell’estetica ma allo stesso tempo deformato, frammentato, ferito, ibrido e sfigurato. La mostra toccherà vari temi e visioni e il suo allestimento sarà un percorso proibito e celato che svelerà molte opere sorprendenti.

September 21: Spanish square’s steps shines again

Finally after months of restoration, made with contributions from Bulgari, the stairway of Trinita dei Monti, symbol of the city of Rome, back to its original splendor and is returned to the city.

Scheduled for September 21, the opening day, a big party with plenty of surprises and events. “Homage to the Staircase” is the name of the Spanish Steps evening event with the National Academy of Santa Cecilia Orchestra concert conducted by Antonio Pappano.

This was announced by the mayor of Rome Virginia Rays, on his facebook page. There will also be the opportunity to participate in the evening, the mayor explains: “Thirty Roman citizens will be able to attend the event by accessing the portal Roma Capitale”: https://www.comune.roma.it/pcr/do/sso/checkuser ? evt = 1
The seats, two for each of the 15 municipalities, will be awarded on the basis of an electronic draw.

 piazza_di_spagna_roma_-_scalinata_eventi_roma

Restoration

Began on 7 October, the restoration of the Spanish Steps, with funding of one million and a half Euros donated by Bulgari fashion house that is so secured a place in the “club of extraordinary donors” so Marino, former mayor of Rome defined the sponsors designer of artistic and archaeological heritage of the capital.

The restoration operations were aimed not only at cleaning, consolidation and protection of all stone surfaces but also to ensure the safety of those who are taking the steps with the functional recovery of the bleachers. E ‘it was also carried out a revision of the lighting and the restoration of historic street lamps.

 

The Staircase

The stairway of Trinita dei Monti, built between 1723 and 1726 by the Roman architect Francesco De Sanctis (1693-1740), is the spectacular connection between the slopes of the Pincio dominated by the SS. Trinity and below the Spanish Steps.

The monumental stairway of 135 steps, commissioned by Cardinal de Tencin, was inaugurated by Pope Benedict XIII on the occasion of the Jubilee of 1725; it was realized (thanks to the French financing of 1721-1725) to connect the Spanish embassy (in which the square is named) to the Trinita dei Monti church.

 

Posted photos of the steps, the more beautiful will share with your name on our company;)

Stay tuned!

 

eventi gratuiti, mostre, via margutta

Il museo a cielo aperto di via Margutta

Strada esclusiva degli anni della Dolce Vita insieme a via Veneto. Residenza dei personaggi più ammirati del panorama culturale nostrano e internazionale. Dimora dei pittori Giorgio De Chirico, Pablo Picasso ma non solo.. Sembra quasi di vederlo, Federico Fellini, con la sua sciarpa bianca mentre varca la soglia del portone al numero 110 insieme alla moglie, Giulietta Masina. Oggi, in corrispondenza di quel civico, campeggia una targa in marmo: Via Margutta è unica e speciale e ner monno nun c’è uguale!”.

Fino al 16 ottobre via Margutta ospiterà la mostra “Via Margutta scolpisce il contemporaneo”, permettendo a romani, curiosi e turisti un viaggio gratuito nella scultura monumentale del Novecento. Con un allestimento di 13 opere in bronzo e in alluminio, la via dei pittori per antonomasia si trasformerà in un museo a cielo aperto. Sotto: la Storia di Roma. Sopra: il cielo azzurro delle ottobrate romane che risplende sul vicolo che quella Storia l’ha vista vivere.

Dove:

Quando:

Dal 16 settembre al 16 ottobre. L’ingresso è gratuito.

La mostra

eventi gratuiti, mostre, via margutta

da sinistra “Fuga da Sodoma” di Antonietta Raphaël e “Lady Macbeth” di Francesco Messina

Una donna bellissima, in punta di piedi sulle ballerine da danza classica, si slancia dalla piattaforma di bronzo che la vorrebbe ancorata al suolo. É “Lady Macbeth” la prima protagonista delle 13 sculture in bronzo e in alluminio della mostra “Via Margutta scolpisce il contemporaneo”. Una creazione di rievocazione shakespeariana firmata dall’artista Francesco Messina. Alla distanza dell’entrata di un negozio le si contrappone, maestosa e greve nelle sembianze, “Fuga da Sodoma” di Antonietta Raphaël che sembra nascondere alla propria vista la sua concorrente.

Lungo il percorso della mostra, lo scenario naturale e caratteristico di una via nella quale il tempo sembra essersi fermato. In un’atmosfera quasi rarefatta, lontana dalla frenesia delle vie dello shopping griffato della parallela via del Babuino e dalle “vasche” di giovani ragazzi in via del Corso, un fotografo giapponese si stupisce di fronte l’entrata di un barbiere ed immortala una rasatura in corso che profuma ancora di talco e pennello. Sullo sfondo il suono dell’acqua della Fontana degli artisti e il chiacchiericcio composto dei clienti di un’osteria con i tavoli all’aperto.

Camminando, incontriamo “Kronos” di Augusto Perez, la malinconia nello sguardo di “Paola e il cavallo” di Floriano Bodini, “Figura che cammina” di Pericle Fazzini e la disinvoltura di “Tebe sulla sedia” di Giacomo Manzù. Tra le sculture in alluminio spicca “Raccoglitore di pioggia” di Renato Mambor; due sagome celesti si sottopongono alla vista e alla mente delle interpretazioni più curiose.

eventi gratuiti, mostre, via margutta

“Ragazza al sole” di Eugenia Albini

 

eventi gratuiti, mostre, via margutta

“Paola e il cavallo” di Floriano Bodini

 

eventi gratuiti, mostre, via margutta

“Kronos” di Augusto Perez

 

La mostra, a cura di Gabriele Simongini, prosegue tra le caratteristiche facciate aranciate dei palazzi d’epoca, gallerie d’arte, botteghe di artigianato orafo, tra i click e la curiosità dei passanti. Peccato avvertire la sensazione che quelle sculture siano lasciate lì, quasi abbandonate a loro stesse. Forse l’organizzazione ha preferito lasciarle alla consueta interpretazione artistica dei visitatori di un museo ma, a parte le didascalie (alcune in posizione di fortuna) con autore e opera, forse, ci sia aspettava di più.

Le firme d’autore continuano con Arnaldo Pomodoro, Arturo Martini, Giuseppe Maraniello, Pietro Consagra, Giuliano Vangi ed Eugenia Albini per il progetto del gallerista Giovanni Morabito, direttore artistico della galleria d’arte contemporanea Monogramma.

 

 

città dell'altra economia roma, eventi gratuiti roma

Domeniche alternative nel cuore di Roma.

Non sapete cosa fare le Domeniche? i centri commerciali vi hanno stancato?Bene…ecco l’alternativa!

Alla Città dell’Altra Economia  a partire dal 6 Marzo, nel cuore del centro storico a Testaccio, si rilancia l’ormai consolidato appuntamento settimanale della domenica (fino al 12 giugno 2016) all’insegna dell’ambiente e delle famiglie.

Info: Città dell’Altra Economia, Largo Dino Frisullo, 00153 – Campo Boario dell’ex-Mattatoio a Testaccio
Apertura al pubblico: dalle 9.00 fino al tramonto. Città dell’Altra Economia

Continua a leggere