Mostra di Iginio De Luca “Riso Amaro. Dieci anni di blitz”

Riso Amaro – Dieci anni di blitz”, mostra di Iginio De Luca allestita presso l’associazione no-profit AlbumArte di Via Flaminia, verrà inaugurata Mercoledì 14 giugno 2017 alle ore 18:30. Curatore dell’esposizione sarà Claudio Libero Pisano. Il progetto ha ricevuto il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Municipio II di Roma Capitale.

In autunno AlbumArte presenterà il libro/catalogo della mostra.

La personale resterà aperta al pubblico fino al 14 luglio 2017, e documenta i numerosi blitz artistici, le performance dall’aspetto politico e ironico che Iginio De Luca ha elaborato e messo in atto nel corso degli ultimi dieci anni. Partendo da argomenti legati all’attualità politica, sociale e culturale, queste azioni raccontano con visione lucida e coerente, la storia dell’ultima decade del nostro Paese, per constatare che molto di quanto detto e urlato nelle performance dall’artista è ancora oggi rimasto immutato.

Iginio de Luca, un’artista che ha sfruttato il fattore sorpresa, come sempre senza pubblico organizzato e senza preavviso, ha dato cosi vita ai suoi numerosi “blitz o incursioni” ( azioni rapide e improvvise ) che hanno toccato personaggi e/o luoghi che incarnano il potere, come Papa Ratzinger, alcuni politici, la cupola di San Pietro, la piazza del Quirinale o Palazzo Chigi, ma anche le strade di Roma e le loro difficoltà. Mai semplici gesti goliardici o colpi di teatro superficiali, ma assalti poetici e prese di posizione politiche di denuncia sociale. La leggerezza nel preparare e nell’ eseguire i blitz si accompagna a un contenuto pensato e ragionato con cura. Il titolo della mostra riassume tutta la poetica sottesa dai blitz di Iginio De Luca: la risata non sempre è liberatoria, a volte è amara, ma resta comunque necessaria.

Durante la mostra sarà possibile trovare un insieme di video, audio, foto e installazioni che formano un unico site specific nelle sale di AlbumArte.

 

“Monumento al panino” 2012 al Campidoglio 

Su Iginio De Luca
Nato a Formia il 21 agosto 1966. Vive a Roma e a Torino, insegna Decorazione e Installazioni Multimediali all’Accademia delle Belle Arti di Frosinone. E’ un artista poliedrico: è un musicista, un attore, un artista visivo. Fa video, installazioni, performance. Negli ultimi anni la sua poetica si è concentrata soprattutto sulla produzione di video, di immagini fotografiche, ma anche di quelli che lui definisce blitz. Considerandoli a cavallo tra arte urbana e performance, l’artista compie azioni a volte sorvolando, altre proiettando e scappando, altre ancora arrivando in luoghi con elementi di forte disturbo e impatto visivo. Ibridando etica ed estetica, tecnologia e azioni comportamentali, Iginio reclama l’interazione con l’ambiente e il pubblico, denunciando, tra ironia e impegno, la crisi di valori di questo nostro tempo. L’utilizzo di molteplici e differenti registri linguistici ha da sempre caratterizzato la sua progettualità e conseguentemente le scelte metodologiche ed operative, lasciando intendere che il denominatore comune è nella necessità di scardinare le certezze, di rompere i codici della formalizzazione espressiva, per tendere un tranello alla realtà, sorprendendola alle spalle. Decodificare la trama della ragnatela che l’artista tesse, costruendo funambolici equilibri tra segni di natura diversa, è il compito del pubblico, chiamato a una partecipazione attiva da un’interrogazione che non può essere elusa. Pur lavorando su molti campi, nella poetica di Iginio de Luca si riconosce un’unità molto intensa. L’artista ha realizzato diverse mostre personali e collettive, in Italia e all’estero.

Il sito di Iginio De Luca

Dove e Quando:

Via Flaminia 122, 00196 Roma

Inaugurazione: mercoledì 14 giugno 2017 ore 18:30

Apertura al pubblico: 14 giugno 2017– 14 luglio 2017

Orari: dal martedì al sabato 15:00-19:00 (o su appuntamento)  

Per maggiori informazioni:

AlbumArte | Via Flaminia 122, 00196 Roma  W www.albumarte.org  E info@albumarte.org  T/F +39 063243882

Tutti i blitz

1-“Nculo vaffa, 2006, spray su manifesto elettorale, Roma, via Marco Polo

2-“Silvio c’hai rotto li gommoni”, 2010, aereo da turismo che sorvola il litorale laziale

3-“Il Papa macchiato”, 2010, proiezione dell’immagine di Papa Ratzinger nei luoghi storici e sacri di Roma

4-“Lavami”, 2010, raggio laser sulla cupola di San Pietro, Roma

5-“Pastore a Montecitorio”, 2010 , video proiezione su Palazzo Chigi e intervento sonoro, Roma

6-“Brand”, 2011, video proiezione del logo “ECC” sulle vetrine di via Condotti, Roma

7-“Stiamo lavorando per noi”, 2011, intervento audio all’interno della “casa della memoria”, san Lorenzo, Roma

8-“Le voci di dentro”, 2011, video-proiezione sull’ala Cosenza della GNAM, Roma

9-“Farsa Italia GRA”, 2011, aereo da turismo che sorvola il GRA di Roma

10-“Ladro lui ladra lei”, 2012, video-proiezione del film di Luigi Zampa sul palazzo della Regione Lazio, Roma

11-“Monumento al panino”, 2013, deposizione di un panino gigante nella piazza del Campidoglio, Roma

12-“Italia for sale”, 2013, manifesti elettorali di Monti ritoccati, varie zone di Roma

13-“Farsa Italia, via crucis”, 2013, sfilata per via dei Fori Imperiali con il maxi striscione, Roma

14-“Ca Maronn c’accumpagn”, 2013, lancio di due dadi giganti davanti al palazzo del Quirinale, Roma

15-“Vota Paolo Uccello”, 2014, affissione di 10 maxi manifesti elettorali nelle zone del potere e dell’arte di Roma

16-“L’appeso” , 2014, ritocco del manifesto elettorale di Alfano, via Colombo, Roma

17-“L’orfano”, 2014, video-proiezione sulle pareti esterne delle due sedi del MACRO, Roma

18-“L’inchino”, 2014, affissione di 10 maxi manifesti nei luoghi del potere di Roma

19-“Villa Sciatta”, 2014, applicazione di una lastra di marmo su Villa Sciarra, Roma

20-“Miracolo”, 2014, intervento pittorico sulle guance della Madonnina di Monteverde Vecchio

21-“Cygnus”, 2014, intervento sulle buche stradali in 20 luoghi diversi di Roma

22-“Impara l’arte e non metterla da parte”, 2015, performance sulle scalinate del Ministero della Pubblica Istruzione, Roma

23-Venghino Siori, venghino”, 2016, intervento con megafono e camion a vela davanti alla Galleria Nazionale, Roma

 

 

Commenti

Commenti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *