Medea Redux, l’emozionante monologo di Laura Anzani

Medea Redux è l’ultimo spettacolo che conclude la stagione teatrale in streaming di DIRETTAMENTE in SCENA. Ad interpretare la commedia drammatica di Neil Labute è proprio Laura Anzani, una delle ideatrici del progetto delle dirette web. L’attrice, con il suo monologo, ha fornito una straordinaria e intensa prova recitativa. Attraverso il suo timbro di voce, gli sguardi persi nel vuoto e le pause nervose tra una sigaretta e un bicchiere d’acqua crea la giusta atmosfera di suspense per il coinvolgimento emotivo. La confessione del suo personaggio, che avviene da un istituto penitenziario, farà rimanere lo spettatore con il fiato sospeso fino alla fine. Per rivedere la diretta streaming del 13 giugno di Medea Redux, cliccare qui.

L’interpretazione di Laura Anzani in “Medea Redux

Sinossi

Un fatto di cronaca ambientato in America che ricorda il mito greco. Una Medea dei nostri giorni. Oggi, come nell’antichità classica, lo stesso personaggio di donna mostra una serie di sfaccettature del proprio animo che culminano in un infanticidio. Da una parte una giovane e appassionata adolescente, vittima d’amore del suo professore; dall’altra una feroce e vendicativa assassina. Debole e forte allo stesso tempo. Forte perché decisa a distruggere tutto quello che rappresenta il suo passato, debole perché non riesce a reggere più l’umiliazione e l’abbandono del traditore. Nel finale arriva una scioccante rivelazione: lasciare sospeso negli occhi dell’uomo il perché del suo gesto. Questa sarà la sua vendetta e la sua atakia, ovvero il ritorno all’ordine cosmico.

© Riproduzione riservata

DIRETTAmente in SCENA

Commenti

Commenti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *