eventi gratuiti, mostre, via margutta

Il museo a cielo aperto di via Margutta

Strada esclusiva degli anni della Dolce Vita insieme a via Veneto. Residenza dei personaggi più ammirati del panorama culturale nostrano e internazionale. Dimora dei pittori Giorgio De Chirico, Pablo Picasso ma non solo.. Sembra quasi di vederlo, Federico Fellini, con la sua sciarpa bianca mentre varca la soglia del portone al numero 110 insieme alla moglie, Giulietta Masina. Oggi, in corrispondenza di quel civico, campeggia una targa in marmo: Via Margutta è unica e speciale e ner monno nun c’è uguale!”.

Fino al 16 ottobre via Margutta ospiterà la mostra “Via Margutta scolpisce il contemporaneo”, permettendo a romani, curiosi e turisti un viaggio gratuito nella scultura monumentale del Novecento. Con un allestimento di 13 opere in bronzo e in alluminio, la via dei pittori per antonomasia si trasformerà in un museo a cielo aperto. Sotto: la Storia di Roma. Sopra: il cielo azzurro delle ottobrate romane che risplende sul vicolo che quella Storia l’ha vista vivere.

Dove:

Quando:

Dal 16 settembre al 16 ottobre. L’ingresso è gratuito.

La mostra

eventi gratuiti, mostre, via margutta

da sinistra “Fuga da Sodoma” di Antonietta Raphaël e “Lady Macbeth” di Francesco Messina

Una donna bellissima, in punta di piedi sulle ballerine da danza classica, si slancia dalla piattaforma di bronzo che la vorrebbe ancorata al suolo. É “Lady Macbeth” la prima protagonista delle 13 sculture in bronzo e in alluminio della mostra “Via Margutta scolpisce il contemporaneo”. Una creazione di rievocazione shakespeariana firmata dall’artista Francesco Messina. Alla distanza dell’entrata di un negozio le si contrappone, maestosa e greve nelle sembianze, “Fuga da Sodoma” di Antonietta Raphaël che sembra nascondere alla propria vista la sua concorrente.

Lungo il percorso della mostra, lo scenario naturale e caratteristico di una via nella quale il tempo sembra essersi fermato. In un’atmosfera quasi rarefatta, lontana dalla frenesia delle vie dello shopping griffato della parallela via del Babuino e dalle “vasche” di giovani ragazzi in via del Corso, un fotografo giapponese si stupisce di fronte l’entrata di un barbiere ed immortala una rasatura in corso che profuma ancora di talco e pennello. Sullo sfondo il suono dell’acqua della Fontana degli artisti e il chiacchiericcio composto dei clienti di un’osteria con i tavoli all’aperto.

Camminando, incontriamo “Kronos” di Augusto Perez, la malinconia nello sguardo di “Paola e il cavallo” di Floriano Bodini, “Figura che cammina” di Pericle Fazzini e la disinvoltura di “Tebe sulla sedia” di Giacomo Manzù. Tra le sculture in alluminio spicca “Raccoglitore di pioggia” di Renato Mambor; due sagome celesti si sottopongono alla vista e alla mente delle interpretazioni più curiose.

eventi gratuiti, mostre, via margutta

“Ragazza al sole” di Eugenia Albini

 

eventi gratuiti, mostre, via margutta

“Paola e il cavallo” di Floriano Bodini

 

eventi gratuiti, mostre, via margutta

“Kronos” di Augusto Perez

 

La mostra, a cura di Gabriele Simongini, prosegue tra le caratteristiche facciate aranciate dei palazzi d’epoca, gallerie d’arte, botteghe di artigianato orafo, tra i click e la curiosità dei passanti. Peccato avvertire la sensazione che quelle sculture siano lasciate lì, quasi abbandonate a loro stesse. Forse l’organizzazione ha preferito lasciarle alla consueta interpretazione artistica dei visitatori di un museo ma, a parte le didascalie (alcune in posizione di fortuna) con autore e opera, forse, ci sia aspettava di più.

Le firme d’autore continuano con Arnaldo Pomodoro, Arturo Martini, Giuseppe Maraniello, Pietro Consagra, Giuliano Vangi ed Eugenia Albini per il progetto del gallerista Giovanni Morabito, direttore artistico della galleria d’arte contemporanea Monogramma.

 

 

Commenti

Commenti

Questo post è disponibile anche in: Inglese

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *